Patentino Italiano di Spirometria

Board Scientifico

  • Prof. G. Barisione – Genova
  • Prof. V. Brusasco – Genova
  • Prof. A. Corsico – Pavia
  • Prof. M. Milanese – Genova

Introduzione e Struttura del Corso

Introduzione

SIP/IRS propone un progetto italiano per l’ottenimento della certificazione spirometrica.
Il format ricalca il programma ESDL «European Spirometry Driving Licence», cercando di coinvolgere maggiormente oltre a giovani specialisti pneumologi e di altre discipline (vd medicina del lavoro, dello sport, allergologia, internisti, etc.) anche i medici di famiglia, i tecnici, gli infermieri, i farmacisti e fisioterapisti.
Al termine del percorso formativo verrà rilasciato un PATENTINO SIP/IRS , il cui obiettivo è quello di ottimizzare e diffondere il corretto uso dell’esame spirometrico e definire un alto standard qualitativo per l’esecuzione di tale esame diagnostico.
I docenti SIP/IRS sono tutti qualificati e certificati a livello Europeo.

Struttura del Corso

Il corso si svolgerà con un primo modulo teorico (FAD asincrona) che consentirà al discente di frequentarlo on demand.
La partecipazione a questo primo modulo sarà obbligatoria per poi proseguire, superando il questionario di apprendimento, con il percorso di Formazione Sul Campo (FSC).
La FSC consiste in una sessione di esercitazioni della durata di 3 mesi durante la quale il discente eseguirà una serie di spirometrie su specifica strumentazione e indicazioni definite dalla Faculty presso la propria struttura. A questa fase seguirà un modulo residenziale in cui si verificheranno le esercitazioni ed il test finale.
Il patentino verrà rilasciato con il superamento dell’esame finale.

Calendario 2023

  • 1 Gennaio 2023 – 1 Febbraio 2023 – I Modulo: FAD
  • 2 Febbraio 2023 – 30 Aprile 2023 – II Modulo: Formazione sul Campo
  • Entro il 31 maggio 2023 – Esami finali

Informazioni Utili

IscrizioniSedi del CorsoAccreditamento ECM

I partecipanti che volessero iscriversi al Corso e ottenere il Patentino Italiano di Spirometria, dovranno:

    • Rispondere al questionario disponibile sul sito web del progetto al seguente link: https://medsurvey.survey.fm/patentino-di-spirometria-sip-irs
    • Inserire nel sito web il proprio Curriculum Vitae in formato Europass;
    • Avere a disposizione uno spirometro computerizzato e calibrabile:
      • che sia in grado di effettuare, memorizzare e stampare le calibrazioni di volume e le verifiche di linearità a flussi diversi.
      • che mostri le curve volume-tempo e flusso-volume.
    • Dovranno essere in grado, nella sessione di formazione sul campo, di produrre un workbook contenente, oltre alle informazioni di base del proprio laboratorio, una serie di calibrazioni, verifiche di linearità ed esami spirometrici che siano conformi alle suddette indicazioni. La compilazione di tale workbook è essenziale per poter essere ammessi al secondo modulo.
  • Solo il superamento del questionario del corso FAD e dell’esame consentiranno ai partecipanti di ottenere il Patentino Italiano SIP/IRS della Spirometria ed i crediti ECM

Quota di iscrizione: Euro 1.000,00 (IVA esclusa)

L’iscrizione comprende:
– partecipazione alla FAD Asincrona (Fase 1)
– partecipazione alla Formazione Sul Campo (Fase 2)
– incontro finale e test
– certificato di superamento del corso

È richiesto il pagamento di un acconto in fase di pre-iscrizione: 300,00 euro (IVA esclusa)
Posti disponibili: 50*
*se non verrà raggiunto il numero di 40 iscrizioni il Corso non sarà svolto e l’acconto verrà restituito nella sua interezza.

Le sedi del Corso sono le seguenti:

  • Fondazione I.R.C.C.S. Policlinico San Matteo – Viale Camillo Golgi, 19 – 27100 Pavia
  • IRCCS Ospedale Policlinico San Martino – Largo Rosanna Benzi, 10 – 16132 Genova
  • Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS – Largo Agostino Gemelli 8 – 00168 Roma
  • AOU Policlinico Gaspare Rodolico, via S. Sofia, 78, Catania

La sede dell’edizione 2023 sarà determinata in funzione della composizione degli iscritti.

PROVIDER ECM: IN&FO&MED S.R.L. (N.275)

DURATA FORMATIVA: 26 Ore

CREDITI ECM: 37

PROFESSIONI (DISCIPLINE) ACCREDITATE:

  • MEDICO CHIRURGO: (ALLERGOLOGIA ED IMMUNOLOGIA CLINICA; GERIATRIA; MALATTIE DELL’APPARATO RESPIRATORIO; MEDICINA DELLO SPORT; MEDICINA DEL LAVORO; MEDICINA GENERALE – MEDICI DI FAMIGLIA; MEDICINA INTERNA; GERIATRIA.)
  • INFERMIERE (INFERMIERE)
  • FARMACISTA (FARMACIA OSPEDALIERA; FARMACIA TERRITORIALE).
  • FISIOTERAPISTA (FISIOTERAPISTA)
  • TECNICO DELLA FISIOPATOLOGIA CARDIOCIRCOLATORIA E PERFUSIONE CARDIOVASCOLARE (TECNICO DELLA FISIOPATOLOGIA CARDIOCIRCOLATORIA E PERFUSIONE CARDIOVASCOLARE)
  • TECNICO DI NEUROFISIOPATOLOGIA (TECNICO DI NEUROFISIOPATOLOGIA)

Programma Scientifico 2023

FAD RAZIONALE
Il format ricalca il programma ESDL «European Spirometry Driving Licence», cercando di coinvolgere maggiormente oltre a giovani specialisti pneumologi e di altre discipline (medicina del lavoro, dello sport, allergologia, internisti, etc.) anche i medici di famiglia, i tecnici, gli infermieri, i farmacisti e fisioterapisti. Il modulo FAD è propedeutico per poter accedere al Corso di Formazione sul Campo che consentirà di ottenere il Patentino SIP/IRS (Società italiana di Pneumologia/Italian Respiratory Society). Il discente potrà frequentare le sessioni di formazione on demand disponibili dall’1 Gennaio 2023 al 1 Febbraio 2023. Secondo le linee guida internazionali, la diagnosi delle malattie respiratorie più importanti e diffuse, dall’asma alla BPCO, non può essere ignorata eseguendo l’esame spirometrico. Si ritiene che la gestione ottimale dell’asma e della BPCO sia attualmente ostacolata dalla sottovalutazione della diagnosi e dall’applicazione incoerente nelle linee guida della pratica clinica quotidiana.
Obiettivo della FAD è ottimizzare e diffondere l’uso corretto dell’esame spirometrico e definire un elevato standard di qualità per l’esecuzione di questo esame diagnostico.

FAD PROGRAMMA
Introduzione
Anatomia fisiologia e fisiopatologia necessario per la spirometria
Definizione dei valori spirometrici
Attrezzatura per spirometria
Indicazioni e controindicazioni di prove di spirometria
Tecnica spirometrica e controllo di qualità
Esecuzione di una prova di spirometria con l’aiuto di una dimostrazione video
Valutazione dei risultati spirometrici

FSC RAZIONALE
Secondo le linee guida internazionali, la diagnosi delle malattie respiratorie più importanti e diffuse, dall’asma alla BPCO, non può essere ignorata eseguendo l’esame spirometrico. Si ritiene che la gestione ottimale dell’asma e della BPCO sia attualmente ostacolata dalla sottovalutazione della diagnosi e dall’applicazione incoerente nelle linee guida della pratica clinica quotidiana. A tal riguardo, la Società Italiana di Pneumologia propone di formare i professionisti sanitari sullo svolgimento di esami spirometrici. A seguito del conseguimento di un corso FAD teorico con l’aggiunta di dimostrazioni pratiche per eseguire una corretta spirometria, il discente sarà coinvolto nella produzione di un numero di spirometrie da svolgere nel proprio ambulatorio con gli strumenti adeguati secondo le caratteristiche tecniche definite dal Board Scientifico, propedeutiche per essere ammessi all’esame di verifica finale delle conoscenze teorico pratiche acquisite, al fine di ottenere la certificazione della Società SIP-IRS per l’abilitazione

FSC PROGRAMMA
09.00 – Introduzione
09.15 – Attrezzatura per spirometria
09.45 – Tecnica per eseguire la spirometria
10.45 – Garanzia di qualità
11.15 – Coffee break
11.30 – Valutazione dei risultati spirometrici
12.30 – Gestione del servizio di spirometria
13.00 – Lunch
14.00 – Discussione individuale del manuale di spirometria e valutazione della competenza nella pratica spirometrica
17.30 – Conclusione dei lavori e relazione finale

 


FAQ

Quante devono essere le calibrazioni da allegare nel portfolio? Devono essere relative ad un determinato periodo temporale?

Le calibrazioni devono essere 10.
Il periodo deve corrispondere a quello delle prove inserite nel workbook. La calibrazione andrebbe effettuata nei giorni in cui si effettuano gli esami.

È necessario effettuare le curve di calibrazione per ogni misurazione?

Lo strumento fornito permette di effettuare una verifica di calibrazione.
Sarà necessario allegare la tabella di verifica della calibrazione.
Se possibile fotografare lo schermo e fornire l’immagine della fase di verifica.

È possibile inserire manualmente nel portfolio l’ora di inizio di ciascuna manovra spirometrica?

Sì, è possibile.

È necessario effettuare un breve commento tecnico per ogni spirometria?

Si è obbligatorio specificare il commento tecnico per ogni spirometria. In particolare, nelle 3 prove accettate, è necessario evidenziare il miglior FEV1, il miglior FVC, il loro rapporto e il tracciato migliore. Indicare inoltre quali prove erano ripetibili. Se si incontrano particolari problemi tecnici è necessario descriverli e spiegare quali strategie sono state adottate per cercare di superarli.

È necessario anonimizzare gli esami spirometrici?

Sì, è obbligatorio. Gli esami presentati dovranno essere anonimizzati (non dovranno comparire i dati sensibili del paziente).

È necessario allegare tutte le prove (test validi e scartati) delle spirometrie?

Sì per ogni spirometria è necessario allegare le prove, comprensive delle singole curve flusso/volume e volume/tempo. Delle prove scartate è necessario spiegare per quale motivo non sono state accettate.
Si può fotografare o fare lo screenshot.

È possibile presentare solo spirometrie normali?

No, è necessario inserire anche prove con alterazioni funzionali.


Contatti

Per maggiori informazioni:

Segreteria Organizzativa e Provider ECM:
In&fo&med srl
Caterina Cattaneo – caterina.cattaneo@infomed-online.it – Tel.: +39 02 8417 9447