ERS SATELLITE 2018 – SEVERE ASTHMA

ERS SATELLITE 2018 – SEVERE ASTHMA

SIP/IRS ha patrocinato l’iniziativa di ERS “Satellite – Severe Asthma” programmato, nella sua tappa italiana, a Roma il prossimo 12 Aprile 2018.

ERS Satellites sarà un evento di un giorno dedicato alla condivisione e alla diffusione delle più recenti acquisizioni scientifiche in tema di Asma Severo. La registrazione all’evento sarà gratuita e la sede di Roma sarà collegata in live-streaming con le altre 7 sedi europee che parteciperanno al Progetto.

Sito web di riferimento

https://www.ersnet.org/congress-and-events/ers-satellite

**************************************************************

The European Respiratory Society (ERS) is bringing the latest in severe asthma delivered by topic experts to Rome on 12 April, 2018. Registration for this comprehensive one-day event, known as ERS Satellites, is free of charge. The Rome venue will also be linked, using the latest in live-streaming technology, to seven other participating venues across Europe for the ultimate knowledge sharing experience.

Visit the website to find out more and register now.

https://www.ersnet.org/congress-and-events/ers-satellite

ASSEGNATI A TAORMINA I PREMI “PNEUMOMEETING 2017”

ASSEGNATI A TAORMINA I PREMI “PNEUMOMEETING 2017”

Con l’edizione 2017 il Congresso Pneumomeeting (Taormina,  23-25 novembre u.s.) ha festeggiato il proprio decennale di storia. Quest’anno  focalizzato sul tema de “L’efficienza in Medicina Respiratoria”, l’appuntamento si è caratterizzato da un notevole successo in termini partecipanti e consenso e da un elevato profilo scientifico delle sessioni a programma.

Come ormai tradizione, durante una suggestiva cerimonia introdotta dal monologo recitato dall’attrice Daniela Allegra, sono stati assegnati i cinque Premi Pneumomeeting. I premi di quest’anno sono stati conferiti al Prof. Nicola Sverzellati, al Prof. Giuseppe di Maria (Premio alla Carriera), al Prof. Fernando De Benedetto (Premio alla Carriera), al Prof. Luigi Allegra (Presidente Onorario di Pneumomeeting) e al Prof. Kevin Brown (esperto statunitense di patologie polmonari interstiziali che ha tenuto una interessante e partecipata sessione scientifica sul tema durante l’International Symposium on IPF).

Vi proponiamo di seguto la galleria completa delle immagini di Pneumomeeting 2017. Buona visione !

 

Il Prof. Nicola Sverzellati premiato dal Prof. Carlo Grassi

Il Prof. Luigi Allegra, Presidente Onorario di Pneumomeeting, premiato dal Prof. Stefano Centanni

La serata del Premio Pneumomeeting 2017 è stata allietata

dal vibrante monologo recitato dall’attrice Daniela Allegra

Il Prof. Fernando De Benedetto premiato dal Dott. Salvatore Privitera, chairman dell’evento

Il Prof. Giuseppe di Maria premiato dal Dott. Salvatore Bellofiore, chairman dell’evento

Il Prof. Kevin Brown premiato dal Prof. Carlo Vancheri, chairman dell’evento

Panoramica dell’auditorio che ascolta la relazione del Prof. americano Kevin Brown

Bando per 4 Fellowship di Ricerca SIP/IRS 

Bando per 4 Fellowship di Ricerca SIP/IRS 

Bando per 4 fellowship SIP/IRS

SIP/IRS è lieta di offrire una nuova opportunità per la crescita culturale e scientifica della Pneumologia Italiana ed in particolare dei nostri Giovani Associati. La Società Italiana di Pneumologia, con il supporto incondizionato di Chiesi, ha deliberato un Programma di Fellowship internazionale finalizzato all’assegnazione di 4 borse di 4 mesi presso Centri di eccellenza Europei. Scopi del Programma il supporto a progetti di ricerca innovativi in Medicina Respiratoria e l’acquisizione e l’applicazione di nuove competenze, tecniche e procedure di ricerca avanzata in un contesto di collaborazioni internazionali e confronto culturale.

Il percorso sarà così scandito:

  • Deadline invio candidature:     31 Dicembre 2017  
  • Definizione dei vincitori:    31 Gennaio 2018 
  • Erogazione Borsa di studio:    Febbraio 2018 
  • Redazione Report:  entro Settembre  2018 e successiva Presentazione della Fellowship durante un evento nazionale e/o internazionale patrocinato da SIP/IRS da definirsi

Vi invitiamo a prendere visione del Bando cliccando su questo link ed esortiamo tutti a promuovere l’iniziativa.

La Segreteria è a completa disposizione all’indirizzo mail segreteria@sipirs.it per ogni chiarimento o richiesta di ulteriore approfondimento.

La Medicina Respiratoria si ritrova in Abruzzo

La Medicina Respiratoria si ritrova in Abruzzo

È giunto alla sua quinta edizione il Corso Interdisciplinare di Medicina Respiratoria, tradizionale appuntamento triennale in terra d’Abruzzo, svoltosi quest’anno dal 12 al 14 ottobre scorsi a Francavilla al Mare (Chieti) nella splendida cornice del Centro Congressi di Villa Maria. L’evento è stato anche appuntamento per il II Seminario Nazionale SIP e per il IV Workshop Pneumologico del Centro Italia.

Guidato dai Presidenti Prof. Fernando De Benedetto e Dr. Stefano Marinari (nella foto qui sotto durante l’apertura dei lavori del Congresso) e con una Faculty di alto livello, l’evento si è articolato in sette workshop, tre simposi ed otto letture, tutti volti a indagare temi attuali relativi alla patologie respiratorie, alla gestione dei pazienti critici o cronici, all’organizzazione territoriale dell’assistenza, all’aging, solo per citare alcuni esempi. Nel contempo, c’è stato spazio anche per l’approfondimento di altre patologie respiratorie meno frequenti, ma di recente divenute piuttosto attuali nella discussione scientifica come le bronchiectasie o il deficit di alfa 1 antitripsina. Esperti pneumologi si sono pertanto confrontati nella discussione con specialisti di altri aree e con Medici di Medicina Generale. A tutto ciò si sono affiancati anche tre corsi interattivi teorico-pratici dedicati rispettivamente all’ecografia toracica, al test da sforzo cardiopolmonare e ai disturbi respiratori nel sonno, condotti da riconosciuti esperti dei settori.

Due serate conviviali molto piacevoli, una sul lungomare di Pescara e l’altra nel Castello Marcantonio di Cepagatti, hanno dato modo ai partecipanti di apprezzare anche le specialità culinarie della regione.

 

Multidisciplinary Respiratory Medicine prima rivista italiana di Medicina Respiratoria
Convocazione Assemblea Straordinaria Soci SIP/IRS – 25 ottobre 2017
SIP Campania premia “Una vita per la Pneumologia”

SIP Campania premia “Una vita per la Pneumologia”

In un bellissimo albergo al crocevia fra Avellino, Mercogliano e Monteforte Irpino si è svolto dal 5 al 7 ottobre scorsi il 1° Congresso Regionale SIP/IRS  “La Pneumologia in Campania: centralità assistenziale e gestionale” sotto la guida del Presidente regionale Dr. Michele Mastroberardino. Il programma delle relazioni è stato intenso e ha incluso, tra l’altro, la lettura magistrale del cardiologo Michele D’Alto sull’ipertensione polmonare, la relazione del Dr. Carlo Tascini sul paziente respiratorio eccessivamente esposto alla terapia antibiotica, la relazione del Dr. Giuseppe Insalaco sul rapporto fra disturbi respiratori durante il sonno e la guida degli autoveicoli,. Gli aspetti nutrizionali nella BPCO sono invece stati illustrati dal Prof. Fernando De Benedetto, mentre il Dr. Stefano Nardini, neo-Presidente Nazionale di SIP/IRS, ha tenuto una lezione magistrale su “La centralità assistenziale e gestionale della Pneumologia in Italia”.

Il congresso campano è stato anche l’occasione per la consegna di una Targa d’Onore a tre pneumologi che – come recita la motivazione – hanno speso “Una vita per la Pneumologia”: Ernesto Catena, grande collaboratore del Prof. Monaldi e Maestro di Pneumologia per oltre cinquanta anni; Serafino Marsico, degno erede di Catena e il Dr. Francesco Iodice, che cura da anni con passione le pagine della cultura di Multidisciplinary Respiratory Medicine, la rivista ufficiale di SIP.

Nella foto il momento in cui Stefano Nardini consegna a Iodice la targa, firmata dal Presidente Michele Mastroberardino, con la dedica: “con profondo sentimento di rispetto, di ammirazione e di stima, per aver onorato degnamente la Medicina e la Pneumologia con totale dedizione verso il malato, con alto senso del dovere, con assoluto rigore scientifico”.

Progetto “Una misura di Performance dei SSR”

Progetto “Una misura di Performance dei SSR”

Short Report
Progetto “Una misura di Performance dei SSR”

La Società Italiana di Pneumologia ha aderito e partecipato attivamente ai lavori del Progetto “Una misura di Performance dei SSR”. I lavori hanno visto impegnata la Prof.ssa Paola Rogliani, coinvolta con il Presidente Prof. Francesco Blasi, nel Panel di esperti e nei Gruppi di Lavoro dell’iniziativa. Di seguito vi presentiamo uno short report redatto dalla Prof.ssa Rogliani che riassume i recenti risultati del Progetto.

Il Progetto “Una misura di Performance dei SSR”, giunto nel 2017 alla sua quinta edizione, ha il duplice obiettivo di fornire una valutazione dell’evoluzione della Performance dei servizi sanitari e di analizzare e sviluppare metodologie utilizzabili per le valutazioni di Performance dei SSR.

Le attività hanno visto coinvolte 5 categorie di stakeholder:

•             Industria medicale,
•             Istituzioni (AIFA, AGENAS, ISS, Min. della Salute, Camera dei Deputati)
•             Professioni sanitarie (rappresentanti delle Società scientifiche)
•             Management aziendale (direttori generali e direttori sanitari)
•             Utenti (presidenti di Associazioni)

il 10 maggio 2017 si è tenuto a Roma il panel meeting, al quale sono intervenuti i componenti dell’expert panel , provenienti da 14 regioni, distribuite tra nord, centro e sud. Nel corso del meeting, dopo la selezione dei 15 indicatori di performance 2017 e la procedura di elicitazione delle preferenze, sono stati costituiti 8 gruppi di lavoro multistakeholder ai quali sono stati assegnati tre argomenti di discussione, miranti a rilevare quanto i componenti del panel si riconoscessero negli indicatori elaborati e nelle preselezioni, valutando in particolare la loro rappresentatività in tre aree specifiche: prevenzione, cronicità ed emergenza-urgenza.

Durante la presentazione dei risultati, un importante aspetto emerso è l’evidenza di come il dibattito di politica sanitaria assuma connotati differenti nelle diverse aree del Paese, in funzione dello “stato” dei diversi SSR (in Piano di Rientro o in sostanziale equilibrio economico).

Nella Dimensione Economico-Finanziaria si assiste ad una netta separazione di tipo “geografico”: livelli di spesa alti sono fondamentalmente giustificati nelle Regioni in sostanziale equilibrio e, in particolare, dai rappresentanti delle Istituzioni locali, mentre la riduzione della spesa è considerata un segnale di miglioramento di Performance nelle Regioni in Piano di Rientro. Le Professioni sanitarie e quindi i presidenti di Società scientifiche attribuiscono, invece, all’Appropriatezza quasi un terzo del peso della Performance, a cui fanno seguire l’aspetto economico egli Esiti. Modesto è il contributo dell’Innovazione e del Sociale.

Complessivamente, si rileva come, i risultati evidenzino un  aumentato peso della Dimensione Economico-Finanziaria, il cui contributo rimane oggetto di dibattito, nella misura in cui si è reso evidente un differente, e quasi opposto, approccio dei membri del Panel a seconda della Regione di residenza. Complessivamente diminuisce il peso della Dimensione Sociale, per la quale si evidenzia una “spaccatura” geografica: rimane importante nelle Regioni in sostanziale equilibrio, mentre nel Meridione una quota di disagio viene “pragmaticamente” considerata ineliminabile, almeno nel breve periodo.

Per approfondire l’argomento vi invitiamo a consultare il documento completo “Una misura di Performance dei SSR” V Edizione, disponibile in formato digitale cliccando su questo link

PDTA OSA – Il Modello della Regione Puglia

PDTA OSA – Il Modello della Regione Puglia

L’importanza dell’azione sinergia e multidisciplinare nella gestione della patologia
PDTA OSA – IL MODELLO DELLA REGIONE PUGLIA

Nel recente documento sulla Prevenzione e PDTA dell’OSA del Ministero della Salute emerge che tale patologia abbia tutti i requisiti per esser considerata una malattia cronica e come tale debba esser trattata. Numerose evidenze scientifiche concordano nel ritenere che la sostenibilità per il SSN, nella gestione delle cronicità, deriva dalla capacità di rendere attuabili programmi sanitari indirizzati ad una diagnosi il più precoce possibile almeno nella popolazione a rischio. Sempre da evidenze del Ministero della Salute si apprende che i pazienti con OSA, già negli anni precedenti la diagnosi, utilizzano maggiormente i Servizi sanitari rispetto alla popolazione generale inducendo un impatto notevole sui costi sanitari e sociali.

Nella sola Regione Puglia, dove ha operato un Gruppo di Lavoro – Commissione Interdisciplinare (composto da PN in prevalenza legati a SIP/IRS, otorinini e neurologi e odontoiatri) sull’OSA, si stima che i soggetti che necessitano di una diagnosi siano 240.000.

Dall’analisi condotta emerge che l’attuazione del PDTA proposto dal suddetto GDL (e l’istituzione di una rete come previsto dalla Conferenza Stato Regioni il 22/5/2016) per i pazienti OSA rappresenti una risposta reale al gravoso  problema dei costi, riducendo gli accessi ai ricoveri a vantaggio di una  gestione ambulatoriale della patologia mediante l’utilizzo dei PAC.

Altrettanto fondamentale saranno l’attuazione di un modello diagnostico-terapeutico multidisciplinare per la patologia organizzato su più livelli che agiscono e intervengono in modo sinergico e coordinato, la corretta individuazione di indicatori di percorso (e relativi standard perseguibili) nonché un indispensabile investimento sul territorio in termini risorse umane, tecnologiche e logistiche.

L’applicazione di questo modello, contrariamente alla tendenza nazionale, prevede l’implementazione di due posti letto pneumologici dedicati per ogni ASL per i pazienti con OSA complicata (per un totale di 14 posti letto totali in Puglia).

Condividiamo con voi il testo completo del PDTA OSA proposta dal Gruppo di Lavoro per la Regione Puglia certi che possa essere un valido riferimento e un esempio di sinergia interdisciplinare utile per tutto il territorio nazionale: cliccare qui scaricare il documento.

Emmanuele Tupputi, Coordinatore Attività Regionali SIP/IRS
A nome di tutti componenti del Gruppo di Lavoro