Immagini dal III CORSO NAZIONALE “LA GESTIONE MULTIDISCIPLINARE E MULTIPROFESSIONALE DELL’OSAS IN ETA’ ADULTA”
RESOCONTO DAL III CORSO NAZIONALE “LA GESTIONE MULTIDISCIPLINARE E MULTIPROFESSIONALE DELL’OSAS IN ETA’ ADULTA”

RESOCONTO DAL III CORSO NAZIONALE “LA GESTIONE MULTIDISCIPLINARE E MULTIPROFESSIONALE DELL’OSAS IN ETA’ ADULTA”

A cura del Dr. Antonio Sanna – Responsabile Scientifico del Corso 

Il Corso Nazionale “La gestione multidisciplinare e multiprofessionale dell’OSAS in età adulta”, organizzato annualmente dal Dr. Sanna, coadiuvato dagli altri componenti della Commissione didattica (Dott.ri Di Michele, Marino, Schisano, Toraldo ed il Prof. Lacedonia), per conto del Centro Studi SIP/IRS è giunto alla sua terza edizione che ha avuto luogo a Lecce il 7-9 marzo presso l’Hilton Garden INN Hotel. La prima giornata, dedicata alle “Malattie respiratorie croniche ed emergenti” ha visto la partecipazione di 150 persone tra i quali il Prof. Richeldi, Presidente nazionale della Società Italiana di Pneumologia (SIP/IRS), Il Dr. Polverino, Presidente del Centro Studi SIP/IRS, del Dr. Schino, Presidente della sezione regionale Puglia della SIP/IRS e del Dr. Colonna che ha portato i saluti dell’Ordine dei Medici di Lecce . Sono stati illustrati i più recenti aggiornamenti in materia di asma bronchiale, BPCO, fibrosi polmonare, disturbi respiratori associati all’obesità come anche le possibili soluzioni per la gestione delle problematiche cliniche e sociali relative alla sindrome delle apnee ostruttive del sonno (OSAS). Di grande rilievo è stata la presenza della Dott.ssa Caroli che in rappresentanza della Regione Puglia ha illustrato come l’amministrazione sanitaria pugliese sta lavorando per rendere operativa la rete regionale a complessità crescente dedicata all’OSAS e già deliberata nel 2018.

Nelle giornate successive i lavori sono stati riservati ai 40 iscritti al corso, per la maggior parte medici specialisti in malattie dell’apparato respiratorio ma anche tecnici di neurofisiopatologia, infermieri ed odontoiatri. Quali ospiti del centro Studi SIP/IRS erano presenti due ufficiali medici dei carabinieri ed uno specializzando in malattie dell’apparato respirato dell’Università Magna Grecia di Catanzaro. Tutti loro, con la supervisione di 6 tutors, hanno avuto modo di realizzare la parte pratica consistita nella lettura di tracciati diagnostici e di titolazione con dispositivi a pressione positiva continua e dispositivi odontoiatrici di avanzamento mandibolare. I medici che hanno superato il test di fine corso hanno conseguito il Certificato di medico esperto nella gestione del soggetto OSAS. Gli altri partecipanti hanno ricevuto l’Attestato di alta formazione sull’OSAS. Entrambi i titoli formativi sono rilasciati dal Centro Studi SIP/IRS, Ente di Ricerca riconosciuto dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri (D.P.C.M. – 4 febbraio 2015).

Convenzione per i Soci SIP/IRS per coperture assicurative di Responsabilità Civile Professionale per Medici

Convenzione per i Soci SIP/IRS per coperture assicurative di Responsabilità Civile Professionale per Medici

 

Certi di fornire un servizio utile ai propri Associati, SIP/IRS ha sviluppato e perfezionato una convenzione con Mediterranea Broker srl per offrire quotazioni e premi agevolati relativamente alle coperture assicurative di Responsabilità Civile Professionale per Medici.

Invitiamo i nostri Associati a consultare il sito web di Mediterranea Broker per scoprire le condizione offerte e richiedere un preventivo. Nella pagina sono disponibili tutte le informazioni connesse ai prodotti assicurativi offerti e un questionario “online” utile per la richiesta del preventivo.

Effettuata la richiesta di preventivo “online” sarà cura di Mediterranea Broker srl ricontattare i singoli interessati

 

 

2° CONGRESSO NAZIONALE FISIOPATOLOGIA RESPIRATORIA AL CENTRO – PAVIA, 6-7 Giugno 2019

2° CONGRESSO NAZIONALE FISIOPATOLOGIA RESPIRATORIA AL CENTRO – PAVIA, 6-7 Giugno 2019

Presentiamo la seconda edizione CONGRESSO NAZIONALE “FISIOPATOLOGIA RESPIRATORIA AL CENTRO” in programma presso l’Università degli Studi di Pavia, nei giorni 6-7 Giugno 2019. La Fisiopatologia Respiratoria, ancor oggi, ha un ruolo centrale e di primaria importanza nell’attività diagnostica e clinica pneumologica qualificata.

L’evento vedrà a programma sessioni frontali, letture sugli “hot topics” ed attuali controversie in Fisiopatologia Respiratoria ed in Medicina del Sonno e sui più recenti sviluppi terapeutici. Saranno inoltre organizzati degli “Skills Workshops“ per l’approfondimento pratico a piccoli gruppi su specifici argomenti.

“Hot topics” del Congresso saranno l’interpretazione di spirometrie “complesse ”,la lettura di tracciati poligrafici o polisonnografici, la scelta dei tests da sforzo per le diverse valutazioni, l’impostazione della ventilazione nei DRS e nell’insufficienza respiratoria, il percorso diagnostico terapeutico di alcuni importanti sintomi respiratori quali la tosse cronica e la dispnea.

Per maggiori informazioni, iscrizioni e programma scientifico potete consultare la scheda dell’evento cliccando qui

Multidisciplinary Respiratory Medicine (MRM) – Report 2018:  Sottomissioni +44%
Proposta al Senato l’istituzione della giornata nazionale della aderenza alla terapia

Proposta al Senato l’istituzione della giornata nazionale della aderenza alla terapia

Proposta al Senato l’istituzione della giornata nazionale della aderenza alla terapia

Una opportunità per la Pneumologia

Roma, 29 Gennaio 2019

La Conferenza stampa è stata convocata al Senato- alla presenza del Presidente della Commissione Sanità del Senato stesso, Dr. PierPaolo Sileri – per la presentazione sia del disegno di legge che prevede l’istituzione della “Giornata nazionale dell’aderenza alle terapie” sia del CIAT (Comitato Italiano per l’Aderenza alla Terapia).

In caso di approvazione del DDL la giornata nazionale della aderenza alla terapia sarà il 12 aprile, giorno di San Giuseppe Moscati, medico napoletano che ha dedicato la vita professionale a curare gratuitamente i poveri.

Il CIAT è nato per diventare un punto di riferimento, coinvolgendo società scientifiche, Istituzioni, associazioni di pazienti, farmacisti e cittadini. Il fine ultimo è la sensibilizzazione della popolazione, dei pazienti, di chi le assiste, delle Istituzioni e dei politici sull’importanza del tema “Aderenza alla terapia”

L’Italia, che occupa i primi posti per indice di vecchiaia nel mondo, non puo’ non occuparsi di questa problematica dato che le malattie croniche riguardano prevalentemente gli anziani. In questa categoria di cittadini molte concause contribuiscono a rendere problematica la aderenza. Il numero di farmaci che debbono essere assunti quotidianamente per differenti co-patologie, la possibile presenza di turbe cognitive, la bassa scolarità media degli italiani che sono oggi sopra i 65 anni.

Unica tra le società scientifiche pneumologiche nazionali, la SIP-IRS è stata rappresentata – su delega del Presidente Luca Richeldi – dal Past-President Stefano Nardini.

Nel suo intervento, Stefano Nardini ha posto alla attenzione dei presenti i seguenti tre punti:

1. In base ai dati in nostro possesso le malattie respiratorie croniche ostruttive (MRCO: asma e BPCO) hanno il livello piu’ basso di aderenza alla terapia rispetto a tutte le altre malattie croniche
2. Le terapie inalatorie per le MRCO presentano anche una maggiore difficoltà di uso rispetto alle usuali terapie. Inalare un farmaco è senz’ altro meno agevole e di meno immediato apprendimento che inghiottire una compressa.
3. La bassa aderenza alla terapia può essere combattuta con un approccio “sistemico”.
a. responsabilizzando i Pazienti e chi li assiste, anche attraverso una migliore comunicazione tra sanitari e pazienti;
b. migliorando la integrazione tra MMG e Specialisti ospedalieri in modo da rinforzare la prescrizione, dando la possibilità di adattarla al singolo paziente, facilitando in ultima analisi aderenza e persistenza terapeutica;
c. l’ industria farmaceutica ha prodotto negli ultimi anni innovazioni sia di molecole sia di dispositivi di inalazione. In molti casi questi nuovi prodotti sono piu’ costosi dei precedenti. La valutazione complessiva da parte del SSN non puo’ essere solo del prezzo del farmaco ma dovrebbe misurarlo in un rapporto costo/benefici complessivi. Le nuove forme di insulina costano di più di quelle tradizionali ma facilitano la aderenza alla terapia, la qualità di vita delle persone e riducono il ricorso al SSN.

Il Progetto GET Moving BPCO “Più PASSI – Più RESPIRO” si è concluso: ora non fermarti e continua a muoverti!

Il Progetto GET Moving BPCO “Più PASSI – Più RESPIRO” si è concluso: ora non fermarti e continua a muoverti!

Il Progetto GET Moving BPCO “Più PASSI – Più RESPIRO” realizzato dalla Società Italiana di Pneumologia (SIP/IRS), supportato in modo non condizionante da AstraZeneca e si è concluso.
Ringraziamo tutti per aver partecipato all’iniziativa e ricordiamo quanto appreso durante questi mesi: il miglioramento della qualità della vita del Paziente affetto da BPCO è strettamente correlato alla costante e quotidiana attività fisica: adottare sempre uno stile di vita il più possibile non sedentario e dinamico è l’arma più efficace per combattere la malattia.

Non fermarti e continua a muoverti !

 

Responsabilità professionale (Legge Gelli).  SIP/IRS è tra gli enti accreditati dal Ministero della Salute per la stesura delle linee guida

Responsabilità professionale (Legge Gelli). SIP/IRS è tra gli enti accreditati dal Ministero della Salute per la stesura delle linee guida

Comunicazione a tutti i Soci SIP/IRS dal Presidente SIP/IRS – Dott Stefano Nardini

E’ con molto piacere che, nella mia veste di Presidente SIP/IRS, comunico a Voi tutti che lo scorso 7 novembre 2018 il Ministero della Salute ha pubblicato l’Elenco delle Società Scientifiche e delle Associazioni Tecnico-Scientifiche delle professioni sanitarie in attuazione dell’articolo 5 della Legge 8 marzo 2017, n. 24 (“Disposizioni in materia di sicurezza delle cure e della persona assistita, nonchè in materia di responsabilità professionale degli esercenti le professioni sanitarie” – altrimenti nota come “Legge Gelli”) e del Decreto Ministeriale del 2 Agosto 2017.

Ricordiamo che, in particolare, l’articolo 5 della suddetta legge prevede che gli esercenti le professioni sanitarie, nell’esecuzione delle prestazioni sanitarie con finalità preventive, diagnostiche, terapeutiche, palliative, riabilitative e di medicina legale, si debbano attenere, salve le specificità del caso concreto, alle raccomandazioni previste dalle linee guida pubblicate ai sensi del comma 3 ed elaborate da enti e istituzioni pubblici e privati nonchè dalle società scientifiche e dalle associazioni tecnico-scientifiche delle professioni sanitarie iscritte in apposito elenco istituito e regolamentato con decreto del Ministro della Salute.

La fase di raccolta delle istanze da parte delle varie Società Scientifiche interessate all’inclusione in tale elenco ministeriale era stata attivata circa un anno fa e, sin da subito, anche la Società Italiana di Pneumologia / Italian Respiratory Society ha provveduto a predisporre tutti i dispositivi e gli strumenti formali obbligatori al fine di ottemperare puntualmente a tutte le richieste normative necessarie per l’accoglimento in questo importante e strategico elenco.

E’ stata una procedura particolarmente complessa che ha coinvolto diverse funzioni istituzionali ed organizzative della nostra Società, che ha richiesto il supporto tecnico e giuridico del nostro ufficio legale e che ha imposto l’armonizzazione alla normativa della carta statutaria, l’iscrizione della stessa in atto pubblico e la certificazione dei dati amministrativo-economici della Società.

A fronte di questo impegno si è concretizzato un prestigioso risultato: SIP/IRS ha superato, in prima istanza e positivamente, la fase valutativa ed è stata inclusa, unica tra le società scientifiche pneumologiche in Italia, nel novero delle 293 società e associazioni certificate ai sensi del D.M. del 2 Agosto 2017.

L’elenco completo delle società scientifiche e delle associazioni tecnico-scientifiche risultate conformi e incluse, secondo la determina ministeriale del 6 novembre u.s., è pubblicato sul sito web del Ministero della Salute a questo link (cfr. pagina 8 dell’elenco).

In tale elenco SIP/IRS è indicata in pagina 8 alla 5° riga della tabella. L’elenco sarà aggiornato ogni due anni e in esso non sono state inserite le società o le associazioni tecnico scientifiche le cui istanze, alla luce delle successive verifiche, non sono risultate totalmente aderenti ai requisiti previsti dal Decreto Ministeriale.

Se a questo risultato aggiungiamo il fatto che il Centro Studi SIP-IRS è da più di tre anni Ente di Ricerca riconosciuto dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri (Legge n. 266 del 23 Dicembre 2005 e successivo D.P.C.M. 4 Febbraio 2015, pubblicato su Gazzetta Ufficiale n.79 del 4 Aprile 2015) possiamo legittimamente concludere che SIP/IRS è perfettamente in grado di partecipare ai tavoli tecnici istituzionali per l’elaborazione delle Linee Guida della specifica area / disciplina di riferimento nonché alle discussioni e ai lavori per l’elaborazione degli indirizzi medico-clinici di interesse interdisciplinare.

Quindi, in ultima istanza di contribuire fattivamente e direttamente alla elaborazione e implementazione delle prossime politiche e strategie sanitarie attuate a livello nazionale e di partecipare, portando risultati, istanze e potenzialità della Medicina Respiratoria Italiana, nelle più importanti sedi istituzionali e decisionali.

Un caro saluto e un augurio di buon lavoro a tutti i nostri Soci e a tutti gli Pneumologi Italiani.

Documenti allegati:

Cliccare per visualizzare l’Elenco completo delle Società Scientifiche Accreditate ]

[ Cliccare per visualizzare la Determina del Ministero della Salute, 6 novembre 2018 ]

Stefano Nardini
Presidente SIP/IRS

Nuovo Organigramma Eletto di SIP/IRS e nuovo Organigramma Centro Studi SIP

Nuovo Organigramma Eletto di SIP/IRS e nuovo Organigramma Centro Studi SIP

Durante le prime due giornate del XIX Congresso Nazionale della Pneumologia si sono tenute le elezioni per la definizione dei nuovi organigrammi del Consiglio Direttivo, dei Collegi dei Revisori dei Conti e dei Probiviri SIP/IRS.  Ricordiamo che l’unica lista candidata alle elezioni era la lista “RINNOVAMENTO NELLA CONTINUITA'”.

L’Assemblea dei Soci del 14 Ottobre ha decretato i seguenti risultati emersi dallo scrutinio:

  • N. VOTANTI: 180 
  • LISTA RINNOVAMENTO NELLA CONTINUITA’: N. 178 Voti
  • SCHEDE BIANCHE: 1
  • SCHEDE NULLE: 1

Risulta quindi regolarmente eletta la lista “RINNOVAMENTO NELLA CONTINUITA'”  così composta:

CONSIGLIO DIRETTIVO SIP/IRS

  • Luca Richeldi – Presidente Eletto
  • Salvatore Privitera
  • Giulia Scioscia
  • Emmanuele Tupputi
  • Carlo Vancheri
  • Manlio Milanese
  • Laura Martino
  • Stefano Centanni
  • Fabrizio Luppi
  • Stefano Carlone
  • Riccardo Inchingolo
  • Maria Pia Foschino
  • Carlo Mereu
  • Stefano Nardini – Past Presidente

COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI

  • Paride Morlino
  • Onofrio Resta
  • Tecnico iscritto all’Albo dei Revisori dei Conti

COLLEGIO DEI PROBIVIRI

  • Alessandro Zanasi
  • Giovanni Viegi
  • Giorgio Besozzi

Il nuovo organigramma entrerà in funzione, assieme ai nuovi organigrammi delle Sezioni Regionali e dei Gruppi di Studio a partire dal 1 gennaio 2019.

Nella medesima assemblea dei Soci si è stato inoltre presentato il nuovo organigramma del Centro Studi SIP, che risulterà strutturato come segue:

Mario Polverino – Presidente 
Angelo Corsico – Vice Presidente eletto
Filippo Andò – Segretario Generale/Tesoriere

Consiglieri:

  • Emanuela De Juli
  • Alessandro Sanduzzi Zamparelli
  • Piero Pirina
  • Isa Cerveri
  • Fulvio Braido
  • Laura Carrozzi
  • Giovanna Elisiana Carpagnano
  • Claudio M. Sanguinetti  – Coordinatore Comitato Scientifico 
  • Luca Richeldi – Presidente SIP/IRS

I Collegi del Centro Studi SIP saranno così strutturati:

COLLEGIO REVISORI DEI CONTI

  • Silvia Forte
  • Salvatore Lo Cicero
  • Tecnico iscritto all’Albo dei Revisori dei Conti

COLLEGIO DEI PROBIVIRI

  • Pietro Visaggi
  • Giuseppe Di Maria
  • Pietro Zanon

Anche per il Centro Studi SIP il nuovo organigramma entrerà in funzione a partire dal 1 gennaio 2019.

10mo Master di II livello in Pneumologia Interventistica